• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • Layout: 2 Left columns + Mainbody
  • Layout: Mainbody + 2 Right columns

Filmografia

E-mail Stampa PDF

1958

  • Spot a colori per la Autonoleggi Maggiora

1959

  • Scenografie per uno spot per la Coppia Olimpia della Algida

1960

  • Vita col nonno: due serie di Caroselli in b/n per la Algida, per un totale di 12 pezzi

1961

  • Sigla di Intermezzo. Perduto
  • I Killers, spot a colori per la Algida, poi rifiutato; un pilota montato da Sandro Lodolo presenta i personaggi della serie
  • Pronti, fuoco!, spot a colori per le sigarette Amadis
  • Spot a colori per la libreria Maraldi (produzione Saraceni). Perduto
  • Salvador, el matador del televisor, due serie di Caroselli in b/n per la Algida, andati in onda fra la primavera e l'estate dell'anno successivo. Sandro Lodolo è regista delle animazioni e sceneggiatore, Pino Pascali ideatore e disegnatore dei personaggi, scenografo e sceneggiatore, Niso Ramponi disegnatore, Gianfranco Modestini fotografo, Massimo Saraceni produttore. La voce di Salvador è di Elio Pandolfi

1962

  • Fin dai tempi della preistoria... , spot a colori per le Confezioni Monti
  • Che posizione!, spot a colori sui vagoni-letto delle Ferrovie dello Stato
  • Spot a colori per i prodotti “Arrigoni”
  • Un filmato a colori dal vero, prodotto da Massimo Saraceni per la campagna abbonamenti della Radio, Una piccola spesa, con Renzo Palmer. Girato nello studio di Saraceni, si vedono alle pareti delle opere di Pascali

1963

  • Sigla di Tic-Tac, in collaborazione con Sandro Lodolo
  • 777, spot a colori per le sigarette Amadis;
  • Storia del treno, spot a colori per le Ferrovie dello Stato;
  • Bacco, serie di Caroselli in b/n per la cera per pavimenti Marga della Sutter, andati in onda nei mesi di gennaio e febbraio 1963. Produzione Massimo Saraceni, Niso Ramponi è regista, disegnatore, animatore, Sandro Lodolo supervisore e sceneggiatore, Pino Pascali scenografo
  • I Posteros, serie di spot a colori per “Intermezzo”;
  • Un dolce sogno, spot a colori per il Torrone Alberti;
  • Spot a colori per Getto, insetticida della Squibb;
  • Popcorn story, spot a colori per M.I.M. Mobili

1963-1965

  • Spot a colori per l'Atlante Geografico Curcio, per Argo Stufa, per Carta Sana, per Kookoock

1962-1964

  • Il Cafffé con tre effe, tre serie di spot a colori per il cinema per il caffè Camerino. Ideazione, grafica di Pino Pascali, regia di Sandro Lodolo, produzione di Massimo Saraceni

1964

  • Sigla tv Prima pagina e Prima pagina, in collaborazione con Sandro Lodolo
  • Aiuto scenografo per una serie di musical in b/n, diretti da Antonello Falqui, prodotti dalla Biblioteca di Studio Uno, RAI TV:
    • Conte di Montecristo: è di Pascali il disegno di una balena in un'insegna del porto
    • Odissea: sono di Pascali le code della sirene (interpretate dalle Gemelle Kessler) e il mare; gli oggetti verosimili, ma di dimensioni gigantesche, nella grotta del ciclope Polifemo: un arco, un pettine, una ciotola
    • La storia di Rossella O'Hara
    • Tre Moschettieri
    • Al Grand'Hotel
    • Fornaretto di Venezia.

1964-1966

  • Studi, sceneggiature e fotografie per una serie di Caroselli “Conserve e Confetture Arlecchino”, andati in onda nei primi tre mesi del 1966, con la regia di Enrico Sannia;
  • Sigla di “Prima pagina”

1964-1965

  • Africa e Giappone, due serie di spot a colori per la campagna di abbonamenti RAI Radiotelefortuna
  • La taglia, un filmato a colori dal vero, prodotto da Massimo Saraceni, per gli abiti Monti. Pino Pascali è un cowboy che muore nella prima scena

1965

  • Sigla per la trasmissione televisiva “Incontri”
  • Studi, sceneggiature e fotografie per una serie di caroselli Cirio, andati in onda nel primo e nel quarto trimestre del 1966: Questo è il paese del sole, agenzia Ted Bates, produzione Massimo Saraceni, Sandro Lodolo e Pino Pascali registi e sceneggiatori, Gianfranco Modestini fotografo, Alessandro Alessandroni musica. Pascali interpreta il pazzariello
  • Pino Pascali, documentario a cura ddella Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma. Regia di Abate e Matteucci

1966

  • Attore in “Gioco”, per la regia di Giosetta Fioroni
  • Attore nei panni di Pulcinella e di Pazzariello per lo spot della Cirio, da lui stesso ideato e sceneggiato, con la regia di Enrico Sannia

1966-1967

Quattro serie di caroselli in bianco e nero per i biscotti Maggiora, Il nonno racconta, andati in onda nel terzo e quarto trimestre del 1966 e nel primo e terzo trimestre del 1967. Agenzia Relè, produzione Massimo Saraceni, regia di Enrico Sannia, Benito Frattari è il direttore della fotografia, musica di Sergio Pagoni e Alessandro Alessandroni, Pino Pascali è soggettista, sceneggiatore, ideatore dei pupazzi che anima con le sue mani. In un primo tempo Pascali aveva ideato una serie di pupazzi più complessi, conservati da Lodolo, e delle storie più difficili. Quello che viene fuori è un compromesso tra Saraceni e Pascali, ma, racconta Donatella Morandi, Pascali si divertì molto a muovere lui stesso i personaggi e a scrivere le storie

1967

  • Sigla di TV7, in collaborazione con Sandro Lodolo
  • Sigla di Prossimamente

1968

  • Attore nel film SKMP2, per la regia di Luca Patella, prodotto da Luca Patella & L'Attico di Roma
  • Attore nel film Libro dei Santi di Roma eterna, regia di Alfredo Leonardi. Oltre Pascali sono presenti Peter Hartmann, Jannis ed Efi Kounellis, Eliseo Mattiacci, Ettore Rosboch, Mario Schifano. 16 mm, film a colori, 15'
  • Studio per i personaggi de I postoro's ripresi da Sandro Lodolo per una sigla di “Intermezzo” dopo la morte di Pascali

1993-1996

  • Pino Pascali o la trasformazione del serpente, di Marco Giusti, produzione RAI

s. d.

  • Ritratto di uno scultore, copia positiva in b/n, rullo unico 210 m, tempo 18' 23'', 16 mm
  • Pino Pascali, documentario, regia di Agostino Bonomi, , fotografia di Luigi Quattrini, Sandro Brugnolini, Carone Cinematografica

PROGRAMMA RADIO

1983

Io sono un bambino selvaggio, programma radio di S. Fizzarotti e V. Bonomo, regia di Lino Di Turi. Intervista ai genitori di Pino Pascali e ad Achille Bonito Oliva, realizzate da Ettore De Marco. Programma radiofonico andato in onda a diffusione regionale, dalla sede RAI di Bari in due puntate, giugno

.